Bere il territorio

  

I Vigneti

I 12 ettari di vigneto comprendono varietà assai diversificate, ma il suolo calcareo, ricco di minerali, riesce a dare un’impronta comune ai vini esaltando profumi, sapidità e freschezza.

Le importanti escursioni termiche che caratterizzano il microclima del parco sono un elemento chiave per ottenere vini che sappiano esprimere finezza ed eleganza.

Qui lo scheletro importante e la presenza di roccia affiorante esprimono talvolta condizioni di aridità e sono la causa di una vegetazione particolare (progetto life “prati magri”), di una viticoltura non certo vigorosa e di rese/pianta molto basse (1 Kg/pianta , 40 Hl/ha ) a favore della concentrazione dei vini.

Tutto il vigneto è disposto su ronchi, terrazzamenti d’antica costruzione, che formano un ripido anfiteatro naturale nella Valle del Curone.

La vigna è allevata a spalliera (guyot e cordone speronato) e coltivata in biologico; la pianta è gestita secondo il metodo di “potatura soffice”.

La Cantina

Cascina Galbusera Nera

Fuor di retorica, il vino nasce in vigna e la prima regola è rispettare e valorizzare la materia prima.

Per questo le uve dei singoli vigneti sono vinificate separatamente e i vini base assemblati con sensibilità e attenzione, per meglio esprimere la personalità desiderata di ogni singolo suolo, di ogni singola annata, riducendo al minimo le aggiunte “esterne” (solforosa , bentonite…)

La Cantina è aperta per visite guidate.

Solo su prenotazione. Maggiori informazioni

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!